Andamento del mercato immobiliare 2022 e analisi primo quadrimestre

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Con la conclusione del primo quadrimestre, si possono già effettuare le dovute valutazioni circa l’andamento del mercato immobiliare 2022 e alcune previsioni sui principali andamenti del secondo quadrimestre.

Analizziamo assieme quali sono i risultati dell’ultimo sentiment del mercato immobiliare elaborato dall’ufficio Fimaa (Federazione Italiana mediatori agenti d’affari).

Andamento del mercato abitazioni

Nel primo quadrimestre del 2022, la compravendita delle abitazioni in Italia conferma il trend stabile, dopo l’exploit del 2021 dovuto ai motivi che abbiamo già analizzato nel nostro precedente articolo dedicato (leggi l’articolo qui).

Secondo il 54,2% degli operatori immobiliari che sono stati intervistati in merito (in base a quanto riportato dal Sole 24 ore), l’andamento crescente del mercato registra un trend di minore intensità, dovuto sia una stabilità della domanda che ad una leggera flessione dell’offerta, la media delle quali porta ad una crescita in minore percentuale.

Le motivazioni che portano ad una crescita del mercato sono le stesse del 2021, in particolare:

  • Agevolazioni sull’acquisto per gli under 36, principale motore dell’espansione registrata nel 2021;
  • Condizioni favorevoli di mercato, che portano all’incentivo degli acquisti per investimento: il mattone rappresenta ancora, per il panorama italiano, un investimento sicuro e solido, anche se rispetto al passato alcune situazioni, come vedremo in seguito, stanno cambiando;
  • Tassi di interessi competitivi, condizione che però, nel secondo quadrimestre, potrebbe cambiare.

Previsioni per il secondo quadrimestre

Per il secondo quadrimestre del 2022, il presidente di Fimaa Santino Taverna prevede una prosecuzione delle condizioni favorevoli che portano alla crescente domanda di mercato; questo sia grazie alla forte propensione al risparmio delle famiglie italiane, che agli incentivi ancora in essere, soprattutto per i giovani.

Ci sono tuttavia alcuni punti di debolezza del mercato immobiliare che vanno tenuti in considerazione, tra i quali:

  • Il possibile rialzo dei tassi di interesse sui mutui, soprattutto in considerazione della condizione di instabilità a livello europeo;
  • Il cambiamento dell’offerta, ritenuta non più abbondante e non più conforme alla domanda;
  • L’annuncio delle riforme governative, che potrebbe portare all’aumento della tassazione sugli immobili.

Locazione e case vacanze

Per ciò che concerne la locazione, nei primi quattro mesi non si registrano segnali di calo sulla domanda di appartamenti, così come non ci sono variazioni sull’offerta, che rimane sempre ridotta.

Una menzione particolare va fatta in merito alle case vacanze, un settore molto forte e in espansione del mercato immobiliare italiano.

In particolare, il coordinatore di Fimaa Andrea Oliva segnala che, nei primi quattro mesi del 2022, la domanda rimane stabile e forte, con un numero di scambi che rimane in media con quello del 2021 e un livello dei prezzi stabile, in leggero aumento solo se ci si concentra sui valori del nuovo.

Andamento del mercato immobiliare veronese

Per quanto riguarda Verona e provincia, l’andamento del mercato immobiliare nel primo quadrimestre supporta e conferma il quadro nazionale, con prezzi che confermano la tendenza crescente, una domanda stabile e un’offerta in leggera flessione.

I prezzi degli immobili sono in aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sia per ciò che riguarda la compravendita che l’affitto; gli stessi fattori di preoccupazione del mercato nazionale incidono anche sul livello locale per ciò che concerne le previsioni, ma il mercato immobiliare veronese si conferma comunque in ottime condizioni.

Abbiamo visto in breve quali sono state le tendenze, i fattori rilevanti e l’andamento del mercato immobiliare nel primo quadrimestre del 2022; se desiderate avere maggiori informazioni o volete assistenza per la compravendita di un immobile, non esitate a contattarci.