Benefici del fotovoltaico: la transizione energetica degli immobili

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Con la Legge di Bilancio del 2022 il fotovoltaico sta registrando delle importanti novità, sia a livello di proroga di incentivi già esistenti, sia per ciò che riguarda le nuove misure; l’obiettivo è comune: favorire lo sviluppo delle energie rinnovabili incentivando la transizione energetica degli immobili, partendo dalle abitazioni delle persone e sfruttare i benefici del fotovoltaico.

Ma che cosa sono i pannelli solari? Quali sono i vantaggi derivanti dall’installazione di un impianto fotovoltaico? Vediamolo insieme.

Differenza tra fotovoltaico e solare termico

Prima di vedere quali sono i benefici introdotti dall’installazione di un impianto di questo genere, cerchiamo di capire di che cosa si tratta.

Per impianto fotovoltaico si intende l’insieme delle componenti che consentono di trasformare l’energia solare in corrente elettrica continua; tramite l’uso degli inverter poi, questa viene convertita in alternata ed è resa utilizzabile in un contesto domestico.

Diversi sono invece gli impianti solari termici, dove l’energia serve esclusivamente per la produzione di acqua calda sanitaria (non è conveniente per l’acqua termica per il riscaldamento); in questo caso, quindi, a differire sono sia le finalità, che gli impianti.

Benefici del fotovoltaico

Una volta approfondita la definizione, vediamo assieme perché è conveniente effettuare una scelta in termini di conversione al fotovoltaico per le proprie abitazioni, condomini ed edifici commerciali.

Produzione di energia elettrica gratuita

Il primo beneficio, evidente a tutti, è la possibilità di produrre energia elettrica gratuitamente, in quanto le spese sarebbero date dall’investimento iniziale, dalla manutenzione e dallo smaltimento finale, ma non dai consumi.

Inoltre, con i pannelli fotovoltaici è possibile alimentare tutti gli impianti elettrici di casa ed è possibile installare anche il sistema di accumulo dell’energia, per evitare di rimanere scoperti nei giorni di pioggia o di luce solare scarsa.

– Intervento di edilizia libera

Un vantaggio che non molti conoscono è la possibilità di installare i pannelli solari senza richiedere permessi, modifiche di piani catastali o autorizzazioni: la posa di un impianto fotovoltaico rientra negli interventi di cosiddetta “edilizia libera”.

L’unico provvedimento obbligatorio è la pratica con il Gestore della Rete Elettrica e con il GSE (Gestore dei Servizi Energetici); inoltre, nel caso in cui vi siano limiti di tipo paesaggistico o architettonico sulla zona di impianto, è necessario chiedere i permessi ai rispettivi enti.

Dopo aver visto le principali caratteristiche e i benefici del fotovoltaico, nel prossimo articolo approfondiremo gli incentivi previsti dalle normative; seguite il nostro blog, o contattateci per maggiori info in merito!